Geologia. Escollo del Catalán (en italiano: Scoglio del Catalano, ​ en el Idioma sardo: Su Cadelanu también Roca del Catalán o Isla del Catalán) es un islote rocoso de origen volcánico ​ parte del Área Marina Protegida Península del Sinis - Isla Mal di Ventre, (Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre) que se encuentra a 5,6 millas náuticas de la costa central occidental de la isla madre, Cerdeña, y a 6,1 millas náuticas al suroeste de la isla de Mal di Ventre, tiene un diámetro de sólo 200 metros, y es una de las d… Κοινοποίηση νέων αναφορών στο Scoglio Il Catalano Ενημερώστε μας για νέες αναφορές σε αυτή την περιοχή. Would you like to suggest this photo as the cover photo for this article? È costituito quasi prevalentemente di roccia basaltica nera, da cui il caratteristico colore che lo rende visibile a molte miglia di distanza e anche in condizioni di visibilità non ottimale, facilmente confondibile con la sagoma di una imbarcazione mercantile. Sardinia September 13, 2020. [10], Il Pirata rosso, al fine di godere da solo i tesori razziati, uccise i componenti della ciurma del suo temuto veliero Simoun, tradì i voleri del sultano e, sotto falsa identità, trovò sicuro rifugio nell'isolotto solitario del golfo di Oristano, frequentato solo da pescatori. El seu nom procedeix de la presència dels pescadors algueresos, catalanoparlants, que arribaven a aquesta zona per pescar llagosta i corall, i restaven durant llargs períodes a la zona, tant a l'illa del Català com a l'illa més gran de Mal de Ventre. Forse anche a causa del guano, oltre che della salsedine marina e dell'impetuoso vento di maestrale, la vegetazione spontanea sullo scoglio è pressoché assente, limitata a qualche rara chenopodiacea e alla portulaca oleracea, che non tutti gli anni riescono a germogliare. [8], Il suo vecchio nome era "Il Saraceno" (e in alcune mappe è ancora definito così), dal nome del Pirata rosso Ben Hassan (dal colore degli abiti che indossava), al servizio del sultano del Marocco Moulay Ismail che, verso la metà del Seicento, vi fece restaurare un castello che poi farà esplodere e radere al suolo per nascondere le ricchezze accumulate in imprese illecite, la sua tomba e il segreto della sua doppia vita. Lo scoglio del Catalano, (Su Cadelanu in lingua sarda, detto anche "Il Saraceno" in italiano, in spagnolo Escollo del Catalán, in catalano algherese Escoll del Català). Non sono presenti rettili terrestri e anche l'entomofauna è poco rappresentata. Nella stagione migratoria possono occasionalmente sostare specie diverse. [3], La sua superficie è ricoperta in più punti da uno strato di guano depositato da uccelli marini che qui nidificano e si nutrono di pesce delle acque che circondano lo scoglio (50 m. di profondità), una volta pescosissime e ora non più per l'azione dei pescatori che non rispettano le regole dell'area protetta. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. [4], Non è raro avvistare nelle acque che lo circondano, tartarughe marine e cetacei; fino a pochi decenni or sono veniva segnalata la presenza della foca monaca, ormai rarissima nel mar Mediterraneo e scomparsa anche da Cala Gonone e da Tavolara. L’Illa del Català (Scoglio del Catalano en italià, Su Cadelanu en llengua sarda) és un illot que fa part de l’àrea marina protegida de la península del Sinis – Illa Mal de Ventre, a cinc milles marines de la costa centre occidental de l’illa de Sardenya i a 6,1 milles nàutiques al sud-oest de l’illa de Mal de Ventre. Coord. Il tratto di mare circostante il Catalano è inoltre quello in cui, nel contesto sardo, è più facile osservare l'elusivo uccello delle tempeste, la cui nidificazione tuttavia non è mai stata provata nella zona. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for, Note: preferences and languages are saved separately in https mode. Forse anche a causa del guano, oltre che della salsedine marina e dell'impetuoso vento di maestrale, la vegetazione spontanea sullo scoglio è pressoché assente, limitata a qualche rara chenopodiacea e alla portulaca oleracea, che non tutti gli anni riescono a germogliare. Lo scoglio del Catalano, (Su Cadelanu in lingua sarda, detto anche "Il Saraceno" in italiano, in spagnolo Escollo del Catalán, in catalano algherese Escoll del Català). [2], Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene. [2], Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene. During your navigation, remember to update the data. Line: 478 Line: 208 Useful information on the Scoglio del Catalano, an islet where you can observe magnificent specimens of marine fauna, thanks to the beauty of the seabed, which makes it an ideal place for scuba diving enthusiasts. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. Sitelinks. Té un diàmetre de 200 metres escassos i és una de les dues zones “A” de reserva total del parc marítim. L'attuale e più diffusa denominazione dello scoglio - Il Catalano - deriverebbe proprio da lui. Scoglio del Catalano. Non sono presenti rettili terrestri e anche l'entomofauna è poco rappresentata. Sea-Seek available on the Google Play Store. Forse anche a causa del guano, oltre che della salsedine marina e dell'impetuoso vento di maestrale, la vegetazione spontanea sullo scoglio è pressoché assente, limitata a qualche rara chenopodiacea e alla portulaca oleracea, che non tutti gli anni riescono a germogliare. Il tratto di mare circostante il Catalano è inoltre quello in cui, nel contesto sardo, è più facile osservare l'elusivo uccello delle tempeste, la cui nidificazione tuttavia non è mai stata provata nella zona. L'attuale e più diffusa denominazione dello scoglio - Il Catalano - deriverebbe proprio da lui. È costituito quasi prevalentemente di roccia basaltica nera, da cui il caratteristico colore che lo rende visibile a molte miglia di distanza e anche in condizioni di visibilità non ottimale, facilmente confondibile con la sagoma di una imbarcazione mercantile. Explore Srangara's photos on Flickr. Line: 68 No hi ha construccions tret d'un far automàtic de suport a la navegació nocturna, que de fa uns anys està fora de servei. [10], Il Pirata rosso, al fine di godere da solo i tesori razziati, uccise i componenti della ciurma del suo temuto veliero Simoun, tradì i voleri del sultano e, sotto falsa identità, trovò sicuro rifugio nell'isolotto solitario del golfo di Oristano, frequentato solo da pescatori. Il tratto di mare circostante il Catalano è inoltre quello in cui, nel contesto sardo, è più facile osservare l'elusivo uccello delle tempeste, la cui nidificazione tuttavia non è mai stata provata nella zona. Cover photo is available under {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}} license. Nella stagione migratoria possono occasionalmente sostare specie diverse. [7], Carlo De Mattia, scrittore di letteratura per giovani, assai noto negli anni cinquanta del secolo scorso, ambientò un interessante lungo racconto, Due studenti in vacanza (edito dal 1940 in poi), proprio nell'isolotto del Catalano, narrando una complessa storia, attinta da leggende locali, ricca di misteri, rebus, colpi di scena e notizie sullo scoglio. Administrativament fa part del municipi de Cabras a la província d'Oristany. Cadelano è, appunto, un cognome di origine aragonese, poco diffuso ma presente ancora oggi nel Campidano, appartenuto in origine a dei catalani, stabilitisi a Roma al seguito del papa Alessandro VI Borgia e giunti a Cagliari all'indomani della sua morte, nel 1503.[12]. Deve il suo nome ai numerosi pescatori algheresi, di lingua catalana, che qui venivano a pescare aragoste e corallo e soggiornavano nella zona per lunghi periodi a bordo delle barche con base presso l'isola di Mal di Ventre. Line: 192 0 references . Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_harry_book.php Function: require_once, Message: Undefined variable: user_membership, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Non sono presenti rettili terrestri e anche l'entomofauna è poco rappresentata. [5], Amministrativamente appartiene al comune di Cabras in provincia di Oristano. [8], Il suo vecchio nome era "Il Saraceno" (e in alcune mappe è ancora definito così), dal nome del Pirata rosso Ben Hassan (dal colore degli abiti che indossava), al servizio del sultano del Marocco Moulay Ismail che, verso la metà del Seicento, vi fece restaurare un castello che poi farà esplodere e radere al suolo per nascondere le ricchezze accumulate in imprese illecite, la sua tomba e il segreto della sua doppia vita. Wikipedia (5 entries) edit. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 13 ott 2020 alle 17:26. Line: 107 Function: _error_handler, Message: Invalid argument supplied for foreach(), File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Il Catalano rock, 11 m high, is 7,5 NM WNW of San Marco cape. If a harbor, marina or anchorage is missing, create it. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/page/index.php Cadelano è, appunto, un cognome di origine aragonese, poco diffuso ma presente ancora oggi nel Campidano, appartenuto in origine a dei catalani, stabilitisi a Roma al seguito del papa Alessandro VI Borgia e giunti a Cagliari all'indomani della sua morte, nel 1503. Line: 24 [3], La sua superficie è ricoperta in più punti da uno strato di guano depositato da uccelli marini che qui nidificano e si nutrono di pesce delle acque che circondano lo scoglio (50 m. di profondità), una volta pescosissime e ora non più per l'azione dei pescatori che non rispettano le regole dell'area protetta. [11], I protagonisti del racconto sono due cugini ventenni discendenti dal Pirata rosso che, dopo una serie di avventure, ritrovano il tesoro e il suo sepolcro. Lo scoglio fa parte dell'Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre, dista 5,3 miglia nautiche (10 chilometri) dalla costa centro occidentale dell'isola madre, la Sardegna, e si trova a 5,9 miglia nautiche (11 chilometri) a sud ovest dell'isola di Mal di Ventre, possiede un diametro di appena 700 metri e un'area inferiore a un ettaro[1], e si trova in una delle due zone "A" di riserva integrale delimitate da appositi segnali all'interno del cui perimetro è assolutamente vietata qualunque attività compreso il transito. Italia > Scoglio Il Catalano > Cabras Scoglio Il Catalano, Cabras, Oristano, Scoglio Il Catalano, 09072, Italia ( 39.88191 8.27564 ) Coordinates : 39.88141 8.27493 39.88245 8.27632 - Minimum elevation : 0 ft - Maximum elevation : 0 ft - Average elevation : 0 ft Function: view, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/controllers/Main.php Line: 315 L'attuale e più diffusa denominazione dello scoglio - Il Catalano - deriverebbe proprio da lui. Gli uccelli nidificanti sono solo il gabbiano reale e il marangone dal ciuffo, entrambi presenti con pochissime coppie. Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene.Da una visione aerea della formazione rocciosa risultano infatti evidenti, anche se parzialmente sommersi, i resti della cresta che costituiva la bocca di un cratere ormai spento. Function: view, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/index.php Lo scoglio fa parte dell'Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre, dista 5,3 miglia nautiche (10 chilometri) dalla costa centro occidentale dell'isola madre, la Sardegna, e si trova a 5,9 miglia nautiche (11 chilometri) a sud ovest dell'isola di Mal di Ventre, possiede un diametro di appena 700 metri e un'area inferiore a un ettaro[1], e si trova in una delle due zone "A" di riserva integrale delimitate da appositi segnali all'interno del cui perimetro è assolutamente vietata qualunque attività compreso il transito. Le pagine sono altresì interessanti proprio per quelle particolareggiate informazioni, altrimenti dimenticate, che il De Mattia rintraccia e dà sull'isolotto de Su Cadelanu. [6], Sull'isolotto non sono presenti costruzioni, fatta eccezione per i ruderi di un fanale automatico di supporto alla navigazione notturna, da diversi anni fuori uso. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for