Carpe diem, quam minimum credula postero. Resisti sin dal principio [sin dall’inizio]. Àlibi = altrove. (I vecchi son due volte fanciulli), Caput imperare, non pedes. (Ecco l’uomo, Ponzio Pilato, mostrando Gesù alla folla), Edamus, bibamus, gaudeamus, post mortem nulla voluptas. (Deve temere molti chi molti temono), Nemo propheta in patria. (IT) (LA) – Latino quotidiano: 180 espressioni latine che usiamo in italiano | Annamaria Testa – Glossarissimo! (Così passa la gloria del mondo), Sic vos, non vobis. Honoris causa = a titolo di onore. e.g., exempli gratia, che significa per esempio. del verbo auspicare nel significato di «augurarsi (che una cosa accada)» in senso sempre positivo, un verbo di bassissimo rendimento funzionale fino a tutto l’Ottocento (il Tommaseo-Bellini lo registra nel significato di «augurare cose liete o disgrazie», sul modello del lat. (Ricordati che devi morire), Mens sana in corpore sano. Misura dell’altezza o della profondità rispetto al livello del mare. È obbligatorio ottenere il consenso dell'utente prima di utilizzare questi cookie sul sito web. vivere in Te, refugio nostro, spero. per cortesia in 3 parole come si traduce in latino “ora viene il bello” grazie, Pingback: Le latin, ça sert à rien ?! - Monaco ortodosso e umanista (Arta, Grecia, 1475 circa - Troice-Sergieva Lavra, Kiev, 1556). Militat omnis amans. L’insieme della produzione di un autore. (Tutti gli uomini sono bugiardi), Omnia fert aetas. Lesione di un diritto, lacerazione, offesa. Consultazione pubblica volta a permettere ai cittadini di esprimersi su questioni politiche o istituzionali, o a verificare gli orientamenti degli aderenti a un’organizzazione, o a indagare le opinioni e le propensioni degli individui. (Medico, cura te stesso), Medicus curat, natura sanat. ); (b) parole con finale consonantica (raptus, lapsus, pus, virus, humus, memorandum, ultimatum, referendum; i grecismi gas, neon, termos, ecc.). Vincere se stessi è meglio che vincere contro il mondo intero. In teoria andrebbero pronunciate “all’inglese”, dato che a tutti gli effetti per noi sono parole inglesi, giusto? (I forti possono cadere, ma non possono cedere), Fortuna vitrea est; tum cum splendet, frangitur Timor mortis morte pejor. (La vita, se tu sai usarla, è lunga, Seneca), Vitam regit fortuna, non sapientia. Pro capite = per testa. Momento Mori is a Latin phrase which translates to “remember your mortality”. (Lucio Anneo Seneca), Veni, vidi, vici. Hai anche la possibilità di disattivare questi cookie. Age quod agis. Horror = orrore. 2°, pp. Ho un dubbio riguardo alla pronuncia di parole latine usate comunemente nella lingua inglese e che sono poi state adottate anche dall’italiano, come medium / media. (Il tempo divora ogni cosa, Orazio), Tertium non datur. Scavuzzo, Carmelo (1994), I latinismi del lessico italiano, in Serianni & Trifone 1994, vol. Ad impossibilia nemo tenetur. Istituzione territoriale dedicata alla promozione e alla valorizzazione dell’offerta e delle risorse di una località. (Puoi cacciare l’indole naturale con un forcone: ma tornerà sempre di nuovo, Orazio), Nascimur uno modo, multis morimur. (Chi sorveglierà i sorveglianti? Le 90 più belle frasi in latino sull’amore (con traduzione), Proverbi cinesi – Le più belle frasi di saggezza, Le più belle frasi di Gesù Cristo, 75 Frasi di Gesù sulla fede, l’amore e Dio che hanno trasformato il mondo, Le 100 frasi più belle sulla amicizia e gli amici, Las 80 mejores frases y citas sobre el silencio, Frasi e biglietti di ringraziamento per le condoglianze, Frasi, citazioni e aforismi sulla coppia in crisi, Frasi d’Amore corte: le 200 più belle e romantiche. La formazione della lingua comune dalle fasi iniziali al Rinascimento, Bologna, Zanichelli. (Publio Ovidio Nasone). Una consapevolezza profonda dell'universo che innesca un profondo feedback emozionale. Considerate utile dormire. Si dice dell’opera o della persone che precorre i tempi, prefigurando o anticipando fenomeni successivi al proprio periodo storico. (Il vero amico si rivela nella situazioni difficili, Ennio), Amicus omnibus, amicus nemini. Ratio (extrema ratio) = criterio ispiratore, ragione (estremo rimedio). Indica disponibilità a concedere qualcosa solo in cambio di qualcos’altro. Mi permetta però di dirle che gli esempi che lei ha riportato non indicano una storpiatura dell’italiano, ma sono una caratteristica del dialetto romanesco, uso a raddoppiare molte lettere, così come il veneto le riduce (cane si dice “can”, camino si dice “camin”) e potrei continuare con mille altri esempi. Taccuino o dispositivo con calendario, su cui si annotano le cose da fare. Il che non è di certo un male. Auditorium = luogo per ascoltare. Tesi, Riccardo (2004), Parametri sintattici per la definizione di ‘italiano antico’, in SintAnt. Ultimo avviso. Junior, senior = più giovane, più vecchio. Aggiugnerei: Unum castigabis, centum emendabit. Nec quod fuimusve sumusve, cras erimus. Non fare agli atri quanto non vuoi sia fatto a te. Definizione: latino e latinismi I latinismi sono elementi linguistici attinti dal latino (parole e significati di parole, elementi grafici o fonetici, costrutti sintattici) e giunti in italiano in momenti diversi della sua storia. 25-mar-2020 - Esplora la bacheca "Parole significative" di Graziella Sana su Pinterest. Sulla cui ragionevolezza si potrebbe aprire un’interessante discussione. Frase usata per indicare le aree geografiche ancora inesplorate. Sintesi degli studi e delle attività svolte. (Una volta l’anno è lecito diventare folli, Orazio), Semen retentum venenum est. diavolo < diabŏlu(m); tegola < tegŭla(m) –, e potrebbero così apparire dei latinismi se applicassimo rigorosamente tale criterio. Si usa, spesso fra parentesi) per indicare la trascrizione fedele di un testo incomprensibile o sbagliato. La vita è una continua lotta. Per piacere spiegate al omonimo che medium, media è un vocabolo latino, giammai inglese. Prosatori e poeti (➔ Baldassarre Castiglione, Casa, ➔ Torquato Tasso, ecc.) Lo schermo che permette di vedere immagini. Excelsior = che sta più in alto. Il più anziano anagraficamente o professionalmente. femore, fr. In vitro = sotto vetro. Numerose le parole o le espressioni latine bibliche o liturgiche (a volte di origine ebraica, come le prime due dell’elenco seguente) arrivate in italiano nella loro forma originaria, e spesso ricorrenti in tono ironico: alleluia, amen, crucifige, cupio dissolvi, vox clamantis in deserto, sic transit gloria mundi, Deo gratias, requiem aeternam, requiescat in pace, ite missa est, ecc. (Tutti sono parenti dei fortunati), Fortis cadere, cedere non potest. (I morti non mordono), Mulier malum necessarium. (La moglie è un male necessario, Gellio), Multa paucis. Trascura proverbi, citazioni e modi di dire come lupus in fabula o alea jacta est perché in rete già esistono diverse pagine che li raccolgono, i termini d’uso strettamente giuridico o medico-specialistico (da lupus a herpes) e quelli nati quando ormai il latino non si parlava più correntemente. Grazie. Nel campo della sintassi il modello classico agisce indirettamente ad arginare alcuni costrutti che dalla lingua latina d’uso erano passati nelle lingue romanze. È l’antecedente del nostro “sì”. Un criterio più sicuro che può distinguere una parola ereditaria da un latinismo è il suo ambito d’uso e, nei casi in cui è possibile, la ricostruzione della sua storia linguistica: in tal senso, secondo una prospettiva rigorosamente storico-linguistica, l’etimologia viene a coincidere con la storia stessa della parola, vale a dire con lo studio delle sue vicende linguistiche documentabili o ricostruibili sulla base di fattori non solo fonetici, ma anche storici, sociali, culturali, ecc. duramente (dal latino “dura mente”, cioè “con spirito fiero”, o “crudele”) (Motto di meridiana). (Ingannare, piangere e filare: è quanto stabilì Dio per le donne) Fames crescit eundo (La fame, mangiando, cresce) Felicium omnes sunt cognati. Sequenza ininterrotta. Fatte le dovute distinzioni, a prescindere dalle condizioni contingenti. Meliora sunt vulnera diligentis, quam fraudulenta oscula odientis. Di qualcuno il cui incarico è stato già assegnato ma non ufficializzato. La stessa cosa, il medesimo elemento, ugualmente, allo stesso modo. auditorio, rispetto al più frequente auditorium). orig. vox populi, Ciao Till. Serianni, Luca & Trifone, Pietro (a cura di) (1994), Storia della lingua italiana, Torino, Einaudi, 3 voll., vol. (Motto dell’incrociatore leggero “Emanuele Filiberto duca d’Aosta”). Mythes ou réalité ? Transeat = si tralasci. Nessuno può sfuggire il proprio destino. Si dice di qualcosa consegnata di persona, senza intermediazioni. Pauci sed moni. Enciclopedia dell'Italiano (2010). Paritur pax bello. a.C. al I d.C.). È umano errare, ma solamente il folle persevera. Et ventis adversis. Si lasci perdere, si soprassieda. (Migliorini 1973: 215-226; De Mauro 2005: 128). Qualche altra appartiene all’ambito legale che – come dico nell’introduzione – ho scelto di non considerare. (L’abisso invoca l’abisso), Acta est fabula. cartilage; it. ma potrebbe essere un modo di sorprendere i giovani, per dirla in inglese, una forma di brain storming.. Bella e interessante lista! Deo (agimus) gratias = rendiamo grazie a Dio. Pacta sunt servanda. Sol lucet omnibus. La quantità consistente di tali parole tecnico-scientifiche non adattate nell’italiano contemporaneo, insieme alla presenza ben consolidata di francesismi (camion) e soprattutto di anglicismi (tram, sport, film, golf, bar, ecc.) (Marco Tullio Cicerone), Amor ordinem nescit. Ictus = colpo, battuta. ibidem Roma non fu fatta in un giorno. coram publico (Voce di popolo, voce di Dio, Bibbia), Vulpem pilum mutare, non mores. Ogni promessa è debito. (La prima digestione avviene in bocca), Primum facere, deinde philosophari. In una classifica delle frasi più tatuate, ci sono infatti frasi come “Alis Volat Propriis”, “Carpe diem”, “Omnia vincit amor”, “Amor est vitae essentia”, “Memento audere semper”, “Orietur in tenebris lux tua” (e si veda anche il famoso “Quod Me Nutruit Me Destruit” che compare sul tatuaggio di Angelina Jolie). Placebo = io piacerò. Curriculum (vitae) = corso (della vita). Incarico provvisorio. Tra i temi correlati si veda Le 90 più belle frasi in latino sull’amore (con traduzione), Massime giuridiche in latino, Proverbi cinesi – Le più belle frasi di saggezza e Le 100 frasi più belle sulla vita. Status quo = la condizione in cui. Parole Significative Parole Citazioni Su Tumblr Citazioni Latine Frasi Di Latino Riflessioni Saggezza Immagini Nulla Tenaci Invia Est Via - For The Tenacious, No Road Is Impassable. Qui ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Riferito solitamente alla depressione che può, a volte, colpire le puerpere. Riunione di tutti i membri di un’assemblea o un comitato. Ne ho pubblicata una prima lista qualche tempo fa. Libro che raccoglie foto, disegni, firme, figurine… raccolta di brani musicali. (Il tempo cura tutto). http://www.treccani.it/vocabolario/ipse-dixit/ A Deo rex, a rege lex. 28 parole d’amore intraducibili Psithirisma Greco: "il suono che fa il vento quando passa fra le foglie" (Disegni di Emma Block pubblicati sul sito di Vashi ) (Ciascuno è artefice del proprio destino, Sallustio), Facis de necessitate virtutem (Dopo l’accoppiamento ogni animale è triste), Post fata resurgo. (Nessun giorno senza una linea, fai qualcosa ogni giorno, Plinio il Vecchio), Nulla est voluptas quae non adsiduitate fastidium pariat. Idem = quello stesso. Habitat = (egli) abita. Divagazione, digressione, rassegna. (Con un pizzico di sale, con un po’ di prudenza), De gustibus non est disputandum. Tesi, Riccardo (2007), Storia dell’italiano. E latino, neutro plurale. De Mauro, Tullio (2005), La fabbrica delle parole. (Prima l’antidoto del veleno), Probitas laudatur et alget. (Odio la massa ignorante e la tengo lontana, Orazio), Omne animal post coitum triste. Gli anni rendono saggi. Frasi in Latino sulla Vita: le 100 più belle (con traduzione), Le 125 frasi in Latino brevi più belle e famose di sempre (con traduzione), Le 15 più belle frasi in Latino sul Potere (con traduzione), Le 25 più belle frasi in Latino sui Soldi (con traduzione), Le 25 più belle frasi sulla Libertà in Latino (con traduzione), Le 15 più belle frasi sulla Fortuna in Latino (con traduzione), Detti e Proverbi Latini: i 100 più belli e famosi (con traduzione), Motti Latini sul Tempo: i 50 più belli (con traduzione), Le 10 più belle frasi sulle Stelle in Latino (con traduzione), Le 15 più belle frasi sulla Speranza in Latino (con traduzione), © Frasi Mania - Tutti i diritti riservati. Ad astra per aspera. Come si vede, i latinismi si presentano spesso in una forma assai più vicina alla base latina che le parole italiane discendenti dallo stesso etimo, chiamate anche parole ereditarie o patrimoniali. Capsula = cassettina. Numera stellas si potes. Questo fatto contribuisce alla ricerca di una maggiore aderenza ai modelli linguistici di Roma antica. Così accade in numerosi latinismi nei quali risulta ben conservata la vocale tonica latina o il dittongo: per es. (La vita non è essere vivi ma stare bene), Non hodie, nec heri, nec cras crede mulieri. Focus = focolare. It is a phrase that has both motivated me to achieve my goals, as well as caused me to enjoy life to the fullest, to…, could you please translate "be truthful, gentle and fearless" Thanks!! (L’amore e la tosse non si possono nascondere), Amoris vulnus sanat idem qui facit. 2°, pp. Casus belli = motivo della guerra. 435-467. Non fare agli atri quanto non vuoi sia fatto a te. = che sia di giovamento! Accipere quam facere praestat iniuriam. Non stupisce per questo che il recupero costante di latinismi sia un fatto endemico nell’italiano letterario tradizionale (per il linguaggio poetico, una panoramica in Serianni 2009). Sui 250.000 lemmi del GRADIT, infatti, la percentuale delle parole derivate o attinte dal latino è del 14% circa del totale, un dato non elevato, condizionato dalla grande quantità di parole formate con elementi endogeni mediante prefissi, suffissi, meccanismi di composizione; la componente latina, comunque, costituisce il 52% circa del vocabolario di base dell’italiano e rappresenta il suo nucleo originario più conservativo e antico. | biancogrigionero. È il caso per es. latinismo s. m. [der. (Qui ci sono i leoni). (C’è una giusta misura nelle cose, Orazio), Faber est suae quisque fortunae. gasse, pusse) vengono progressivamente emarginati dalla lingua comune, o retrocedono a variante secondaria (per es. (Il tempo porta via tutte le cose), Ora et labora. Di nuovo rugge il leone. Non plus ultra = non più oltre. Campione, estratto di un’opera, modello, esempio di firma autografa. Un discorso a parte riguarda l’ambito d’uso e il livello stilistico dei latinismi, spesso avvertiti come veri e propri ➔ cultismi che conferiscono prestigio alla scrittura. Ulteriore, fuori dall’ambito comune, straordinario, eccellente. Un nuovo stile comunicativo si impose tuttavia nella Chiesa postconciliare, che cercò di stabilire un contatto più ampio con i fedeli sfruttando al meglio le capacità dei nuovi media, specie del mezzo televisivo. Pro domo sua = (Cicerone) per la propria casa. Viribus unitis. Mi permetto di aggiungere “conditio sine qua non” e “”ecce homo” e di segnalare il libro di L. De Mauri “5000 proverbi e motti latini” (Hoepli). Può anche significare “proveniente, tratto da” (ex libris). Il seme trattenuto è veleno. Data (pl. Il tempo mitiga ogni dolore. Grazie. Shinrin-yoku Letteralmente “bagno nella foresta”, indica l’atto di visitare un bosco o una foresta per cercare tranquillità e la conseguente sensazione di benessere che si trae dal passare il proprio tempo immersi nella natura. ; ➔ Chiesa e lingua), del diritto (legista, statuto, codicillo, ecc. Al di sopra delle parti. Parte spettante o dovuta di una somma. Ex aequo = alla pari, con uguale merito. sŭrdu(m), ecc. Deus ex machina = il dio (sceso) dalla macchina. Audio = io sento, io ascolto. Espressione impiegata per esprimere (spesso in modo ironico) soddisfazione o sollievo: “deo gratias che ti sei degnato di venire”. liberamente (dal latino “libera mente”, cioè “con intenzione libera” Complimenti per il post, davvero ricco di locuzioni comuni e significative. È latino medievale. I patti vanno rispettati. (Il tempo porta via tutte le cose, Virgilio), Omnia mors aequat. Questa consistenza numerica dei latinismi (e non delle parole ereditarie) contribuisce notevolmente a fare dell’italiano, anche nella percezione dei parlanti stranieri, la più vicina al latino delle lingue neolatine. Fac totum = fai tutto. (La vita dei morti sta nella memoria dei vivi, Marco Tullio Cicerone). (Nessuno che è schiavo del suo corpo è libero), Nequam per verba, odorem noscitur herba. L’espressione “ipse dixit” oggi viene usata (quasi sempre scherzosamente), in riferimento al principio medievale di autorità, che era riferito ad Aristotele: (Le ricchezze non sempre vanno ai migliori), Docendo discitur (Ogni cosa a suo tempo, Ecclesiaste), Omnia fert aetas. (Tanti uomini tanti modi di pensare), Quod licet Jovi non licet bovi. (Prima vivere, poi filosofare), Prius antidotum quam venenum. Excursus = sortita, corsa verso l’esterno. Ma anche “capsula spaziale”. Agenda = cose che devono essere fatte. (Dopo la morte risorgo), Post prandium stabis, post coenam ambulabis. Genius loci = spiritello, nume tutelare del luogo. cartilagine, fr. Centro d’interesse, punto focale. In ambito sociale: singolo contributo economico riconosciuto in seguito a specifiche condizioni (anzianità, maternità…). Continuum = una cosa continua. Aut aut = o… o. Segnala la necessità di operare una scelta netta tra due alternative che si escludono a vicenda. Gratuito, concesso senza compenso. dura lex Nec sine te nec tecum vivere possum. Aula magna = sala grande. Cellula = piccola stanza. (Così voi, non per voi), Silent leges inter arma. Per effetto di tale doppio binario, alcune parole italiane derivate da una stessa base etimologica latina possono presentarsi sotto due forme diverse. Grazie per il contributo. (Nulla di nuovo sotto il sole, Ecclesiaste), Nil est dictu facilius. Declina, pallida luna. (La barba non fa il filosofo), Beati monoculi in regione caercorum: Avere un alibi: in un processo, poter dimostrare di non essere stati lì nel momento del delitto. (C’è una misura in tutte le cose), Et monere et moneri proprium est verae amicitiae. Quorum = dei quali. Status = condizione, posizione. Contro la forza la ragion non vale. (Non è tutto oro ciò che luccica), Non ut edam, vivo; sed ut vivam, edo. Risparmiare i vinti, sconfiggere i superbi. (Ammonire ed essere ammoniti è proprio della vera amicizia), Ex abundantia cordis os loquitur persona non grata Magari non vi migliorerà la vita ma certamente alzerete un po' il vostro tasso poetico. Vivi adesso. (piaciuta la rima?) Libretto di istruzioni, guida, manuale. Se posso dirti la mia, e specie in contesti non strettamente tecnici, tenderei a usare la pronuncia italiana (e latina). che molti pronunciano con l’accento sbagliato: “bàule e rùbrica”, Che dire: “VIVVA V’ITTAGLIA e GL’ITTAGLIANI””. Con le forze unite [L’unione fa la forza]. In pectore = in petto. (Ceteris) omissis = omessi altri elementi. (La giustizia perfetta conduce alla perfetta ingiustizia, Cicerone), Tempus edax rerum. aurĕu(m), ma oro dal lat. Io farei un pensierino anche su questi. Questo atteggiamento elitario che contraddistingue la cultura classicistica italiana è tenuto in vita dall’educazione delle classi nobiliari, affidata agli ecclesiastici, di cui lo studio della lingua latina (e la pratica della versione e della retroversione dall’italiano al latino) rappresenta il cardine. si rifanno consapevolmente al modello del latino classico sia per costruire il periodo, di tipo armonioso e ipotattico, sia per attingere lessemi nuovi e significati particolari di parole della lingua comune (i cosiddetti latinismi semantici). (Nascerà in mezzo all’oscurità la tua luce), Otia dant vitia. (Nel dubbio a favore dell’imputato), In dubis abstine. Dai a ciascuno il suo, non danneggiare gli altri. Lo dicevano le nonne le bisnonne. Versione in latino del motto greco del medico Ippocrate. Roma non fuit una die condita. Le usiamo tutti i giorni, qualche volta interrogandoci sul loro significato, spesso senza accorgerci che di latino si tratta e a volte scambiandole per espressioni inglesi (è il caso di tutor, sponsor, monitor… ma c’è anche chi scrive out out intendendo aut aut). Si parla per tali parole di doppioni lessicali o, con un termine attinto dalla chimica, di ➔ allotropi, cioè «stati o esiti fonetici» diversi di una medesima base etimologica. Complesso di simboli (matematici, chimici…) o di parole (formula di scongiuro, di rito…) che hanno significato codificato e ricorrente. (I patti devono essere rispettati), Panem et circenses. Bonus = buono. Ad maiora. Lupus in fabula (Mentre a Roma si delibera, Sagunto è espugnata), Dura lex, sed lex. Forma mentis = forma della mente. (Il tempo libero genera i vizi), Pacta sunt servanda. I materiali di NeU sono sotto licenza Creative Commons: puoi condividerli a scopi non commerciali, senza modificarli e riconoscendo la paternità dell'autore. che non avrebbero avuto un seguito (ma in un antico francesismo come sembrare, dal fr. (La forza unita è più forte), Vita, si uti scias, longa est. La componente organica del terreno. La luce del sole che filtra attraverso i rami degli alberi. Gioco enigmistico. 2º (Scritto e parlato). Con mezzi leciti e illeciti [il fine giustifica i mezzi]. di latino]. (Nell’amarezza la salute), In dubio pro reo. Chiodo scaccia chiodo. Illegitimi non carborundum - Don't let the bastards get you down . (Lascia che splenda la tua luce, Bibbia), M L’uomo è lupo per l’altro uomo. (Il numero degli sciocchi è infinito, Bibbia), Sub longis tunicis brevis est animus mulieris. (Tutti sono parenti dei fortunati) Festina lente (Affrettati lentamente) Fiat lux sanatorio, acquario, alluminio, il grecismo batterio, ecc., mentre adattamenti dei nessi consonantici come cattare, ottare, cassula e simili, o della consonante finale (per es. Ciò provoca la presenza di: (a) parole con gruppi consonantici iniziali o interni solitamente adattati in italiano (psicologia, pneumatico, ctonio, adepto, captare, capsula, abdicare, optare, opzione, ecc. Proverbi, citazioni e frasi in latino famose (con traduzione) Per aspera ad astra. Nella Svizzera italiana usiamo “recto verso” per indicare una copia “fronte retro”. de profundis (L’amore è l’essenza della vita), Amicum secreto admone, palam lauda. Dal nulla non viene nulla. Urticae proxima saepe rosa est. (La fame, mangiando, cresce), Felicium omnes sunt cognati. Insegnante, istitutore. Si precisa meglio in questa epoca il concetto di latino classico, limitandone la cronologia a un segmento ristretto dell’antichità (dal I sec. Identità, atmosfera tipica e unica di un luogo. Timeo lectorem unius libri. La ragione di essere, la cosa che ci dà forza di svegliarci ogni mattina. (Ippocrate). È questo il periodo di massimo impatto esercitato dal latino sulle strutture del volgare, e non limitato al lessico. Incredibile dictu! Brevi manu = con mano corta. (Tutto cambia, niente muore), Omnia munda mundis. (Al nemico che fugge ponti d’oro), Qualis pater, talis filius. Distruggere tutto, sbaraccare, far piazza pulita. Scopri con MarieClaire tutto su moda da sogno, shopping irrinunciabile, bellezza, interviste esclusive e testimonianze di viaggi: storie, passioni e visioni di donne dal mondo. Timeo Danaos et dona ferentes. ), o che le sostituiscono (pubblico che sostituisce il precedente piuvico); una debole reazione a questo nuovo nesso si ha negli esiti consonante + r di alcune forme delle scritture medievali (esempro, fragellare, fragellazione, obbrigato, ecc.) Unicum = unico. Concorrono fattori culturali specifici quali l’Umanesimo, la riscoperta di numerosi testi classici non conosciuti nel medioevo, le prime opere a stampa e la circolazione libraria dei classici greci e latini, ecc. I moduli argomentativi della latinità scolastica incidono sulla prima prosa filosofica in volgare: nel Convivio di ➔ Dante per es. La vita è lunga abbastanza se sai farne buon uso. Comportamento, abitudine, insieme di tratti caratteristici. Ad unum. Ora, anche grazie ai vostri contributi, la lista è più che raddoppiata. Non siamo nati soltanto per noi stessi. Molti latinismi giungono attraverso il linguaggio delle scienze, spesso attraverso la mediazione di compendi o di opere enciclopediche. (Le vere amicizie sono eterne, Cicerone), Verba volant, scripta manent. Amor est vitae essentia. (Publio Virgilio Marone). (La morte raggiunge anche l’uomo che fugge, Orazio), Mors omnia solvit. Pro tempore = per un tempo. Folena, Gianfranco (1991), Volgarizzare e tradurre, Torino, Einaudi. Ex lege destinati ad avere diffusione internazionale (it. In extremis = al momento estremo. Qui vult rite mori, ne prave vivat oportet. Chi si occupa di molti incarichi eterogenei. Giovanardi, Claudio (1994), Il bilinguismo italiano-latino del Medioevo e del Rinascimento, in Serianni & Trifone 1994, vol. (Publio Virgilio Marone), Historia magistra vitae. traducir, catal. (Mai stancarsi di fare del bene), Bene vixit qui bene latuit. Come le parole straniere attinte da altre lingue vive, infatti, i latinismi possono incidere nel modificare le strutture interne della lingua ricevente per effetto del contatto linguistico o ➔ interferenza. Tra Seicento e Settecento il latino comincia a perdere il suo ruolo incontrastato di lingua internazionale della cultura: prima il francese (dalla metà Seicento alla fine dell’Ottocento), e poi l’inglese (in particolare, nel corso del Novecento, l’inglese d’America) lo sostituiscono progressivamente in qualità di lingue veicolari dei saperi internazionali. Persone di attestata onestà e capacità, deputate a esercitare funzioni di giudizio e orientamento all’interno di organizzazioni o istituzioni. Choose from six different Latin quotes. Per es. (O troverò una strada o la farò, Annibale prima di invadere Roma), Ipsa senectus morbus. (Quinto Orazio Flacco). In La composizione del mondo di Restoro d’Arezzo (1282) compaiono numerosi latinismi dell’astronomia (declinazione, deferente, eccentrico, retrogrado, ecc.) Il sole splende per tutti [tutti han diritto alla vita]. L’elenco delle imprecisioni, delle sviste e degli errori contenuti in un testo, con relative correzioni. (La fortuna è come il vetro; così come può splendere, così può frangersi, Publilio Siro), Frangar, non flectar. Alter ego La parte posteriore di una casa, un negozio, un mobile…. Chi ben vive ben muore. Pecuniae omnia parent. (L’arte è lunga, la vita è breve, in tutte le arti la vita dell’uomo è troppo breve, Seneca citando Ippocrate), At pulchrum est digito monstrari et dicier: hic est! O fulgida stella antelucana. In certi casi il recupero quattrocentesco di un termine classico segna la prima tappa di uno sviluppo semantico portato a compimento nel secolo successivo: per es., il latinismo repubblica abbina al significato generico di «stato» un’accezione più ristretta (già documentata in ➔ Leon Battista Alberti) di forma di governo contrapposta a principato, dando vita a una distinzione terminologica che si sarebbe consolidata nel lessico politico di ➔ Niccolò Machiavelli (Tesi 2007: 120). (Marziale) Omnia vincit amor. Extra = fuori. (Ricordati di mantenere la mente serena, Orazio), Alea iacta est. Bis = due volte. Origini medievali o precedenti? Vorrei segnalare un errore di battitura nella definizione di “capsula”. Si dice di riconoscimento, specie accademico, conferito per meriti speciali. (Tra due mali bisogna scegliere il minore), Exemplo plus quam ratione vivimus. La parte che emette o trasmette suoni di un dispositivo. (La volpe cambia il pelo, non le abitudini, Svetonio), Vulnerant omnes, ultima necat. (Ora capisco). nel Paradiso san Bernardo viene chiamato sene «vecchio», mentre nell’Inferno Caronte è definito con la parola comune vecchio. (Riferisco ciò che mi è stato detto), Rem tene, verba sequentur. Nihil difficile amanti puto. 425-444. Alter ego è invece chi mi sostituisce in un compito. Migliorini, Bruno (1990), La lingua italiana del Novecento, a cura di M.L. Magnitudo = grandezza. Fino a uno solo [fino all’ultimo]. (Stando così le cose), Sic transit gloria mundi. Nella sua versione estesa: “Dum loquimur fugerit invida aetas: carpe diem, quam minimum credula postero – Mentre parliamo il tempo sarà già fuggito, come se ci odiasse: ruba un giorno, confidando il meno possibile nel domani“. Delle circa 35.000 parole di etimo latino, quelle ereditarie sono appena 4574 (pari al 14%), quelle attinte dal latino in epoche diverse oltre 30.000 (pari all’86%) (De Mauro 2005: 131).