nèutro agg. Metti al plurale: regni, bellum, dono, scutum, templi, oppido. < lat. Seconda Declinazione, nomi in -um (neutri). Io conosco Fiore, che si usa come nome femminile e come diminutivo di Fiorenzo; pero' a me come diminutivo di Fiorenzo fa tanto ridere. Mentre alcune lingue hanno mantenuto l’uso del neutro, in italiano si conserva solo come relitto la desinenza plurale -a di alcuni sostantivi, che originariamente erano neutri plurali e oggi sono diventati femminili singolari: si tratta di nomi con valore collettivo come braccia, corna, mura, urla. In Italia l'utilizzo dei nomi unisex è raro ma, come succede anche in altri paesi cattolici, i genitori italiani a volte battezzano un bambino con un nome maschile seguito da Maria (es. ���i���1��|�SğVD�}�%��7��4/�1H:Y����G��cd��LX3h�&�aq�B�П��+*ſ�'��v��f��5vXX������0��`ؔg�������s��U7�aB�v���Kli�W�{t�G��G�4q��(Ȋ��P�J��. nèutro agg. Infine, è stato osservato che i plurali in -a si comportano per certi versi più come lessemi autonomi che come forme flesse di un lessema. Bonfante, Giuliano (1961), Esiste il neutro in italiano?, «Quaderni dell’Istituto di glottologia dell’Università di Bologna» 6, pp. 1 0 obj <>stream Esercizi elementari di Latino. La tradizione grammaticale dell’italiano non riconosce alla nostra lingua un genere neutro. la donna (= woman); la bambina (= female child); la dottoressa (= woman doctor); la casa (= house); la vacanza (= vacation); la mucca (= cow); la gatta (= female cat); la macchina (= car); l'aquila (= eagle). Quando in una frase latina non c'è un nominativo, si supplisce con un pronome personale; così. È il caso di una bimba di Pistoia a cui è stato imposto il nome Giulia in aggiunta di Andrea. 103-109. Sulla base di queste osservazioni, Bonfante e vari altri studiosi hanno riconosciuto anche per l’italiano l’esistenza di un neutro, che come il romeno raccoglie una serie di nomi con referenti inanimati. In Francia e nei paesi francofoni, inoltre, non è insolito per le persone avere nomi compostidi entrambi i generi come ad esempio Jean-Marie, Marie-Jean, Marie-Pierre e Julie-Pierre. In grammatica, genere neutro (o semplicem. It is important to notice that also names of things and animals in Italian are either masculine or feminine, never neutral, as in English. e pron. La nuova tendenza però riguarda i nomi neutri ossia quelli che non definisco il sesso del bambino. La tradizione grammaticale dell’italiano non riconosce alla nostra lingua un genere neutro. Edoardo Maria). ), ➔ pronomi. l'uomo (= man); il bambino (= male child); il dottore (= doctor); l'ufficio (= office); il lavoro (= work); il toro (= bull); il gatto (= cat); il treno (= train); lo zucchero (= sugar). Nomix s.r.l. neutro come s. m., dal lat. Anche, l’insieme dei vocaboli comuni a più lingue dal punto di vista della comparazione. Vediamo la declinazione di tre nomi del primo gruppo rispettivamente maschile, femminile e neutro. These nouns have one masculine forms and another feminine, but from completely different roots. Ciò è particolarmente evidente nei casi di doppio plurale, uno collettivo, di massa, non individuato in -a e uno in -i che al singolare invece corrisponde: le cervella sono diverse da una pluralità di cervelli, le braccia o le corna sono concettualizzate come entità complessiva e non come pluralità di bracci (i bracci della gru, del fiume) o corni (i due corni del dilemma), le mura sono l’insieme che costituisce un fabbricato e non una pluralità di muri. Nel secolo scorso alcuni nomi maschili sono diventati sempre più popolari tra le donne, ma i nomi femminili rimangono estremamente rari tra i maschi. In alcuni paesi (es. In the Name of the Italian People (Italian: In nome del popolo italiano) is a 1971 Italian comedy-drama film directed by Dino Risi. neutrum [nomen], traduz.... quale agg. N*�� Nel passaggio dal latino all’italiano, l’assegnazione del genere a lessemi che avevano un significato di singolare collettivo (folia «insieme di foglie», pecora «l’insieme delle pecore», ecc. – Indica, con valore interrogativo e relativo, singoli elementi (cose, persone, animali, ecc. kdz_[�1裇f�yf�{��lR��D�q �7S�2�=]u�!يT�q���}'��3 �������9���IΜ+�}��(�y�|,�T��c�y8�Wm�U������T<8��!�������s�\��ˏ�p���G{a���"�8��2���NQJ@�+.���K�,M�'#�U����v!��~0.&fׂ��kL6�i�x�q�C �"LG4Vy��5�k�QP�lSN�f,. Sono maschili tutti i nomi che si riferiscono a persone di sesso maschile. <> § 3). Per limitarsi a esempi italiani, in questo gruppo rientrano i plurali le braccia, le dita, le mura, le uova, ecc. Il primo interessa sia il neutro romeno sia il ‘neutro’ italiano e riguarda il peso che si dà, per identificare i valori del genere, alla presenza di specifiche marche di accordo non solo o non tanto sui nomi quanto sugli elementi accordati: articoli, aggettivi e pronomi. María viene utilizzato per i maschi dopo Luis, Juan e José (ad esempio, José María) così come José è utilizzato per le femmine preceduto da María (María José). It represents a reflection about the crisis of the Italian judiciary and the growing phenomenon of corruption. - Disclaimer romeno varză). Nella penisola iberica i nomi unisex sono estremamente rari. Per l’appunto, il ‘neutro’ italiano ha desinenza -a nei nomi plurali ma non nei rispettivi elementi accordati: le uova buone sono queste, non *la uova buona sono questa. Il verbo essere vuole il caso nominativo sia prima (per il soggetto) che dopo (per il predicato nominale). I nomi neutri più recenti possono derivare dalla natura (Lake, Rain, Willow), dai colori (Blue, Grey, Indigo), dai paesi o dagli stati (Dakota, Montana, India) ed infine dai cognomi (Jackson, Mackenzie, Murphy, Kennedy, Madison, Reagan). Esercizi elementari di Latino. La confluenza però non è stata totale ma ha lasciato dei resti, diversi per quantità e per funzionalità, in numerose lingue e dialetti romanzi. Inoltre, neutro si usa talvolta anche per definire aggettivi e pronomi che si riferiscono a un concetto, un’idea, un fatto, come l’aggettivo sostantivato e i pronomi ciò, lo, questo, quello, Il bello della diretta è che non ti puoi fermare. La Corte di Cassazione ha però ribaltato la sentenza della Corte di Appello di Firenze, sdoganando pertanto i nomi neutri, ossia ritenuti unisex negli altri paesi europei ed extraeuropei. Tra i vip's vi sono alcuni nomi unisex più utilizzati di altri come ad esempio Jamie (Jamie Bell e Jamie Lee Curtis), Morgan (Morgan Freeman e Morgan Fairchild), Shannon (Shannon Leto e Shannon Elizabeth), Taylor (Taylor Lautner e Taylor Swift), Tracy (Tracy Morgan e Tracy Chapman) e Hayden (Hayden Christensen and Hayden Panettiere). Una panoramica sull'utilizzo dei nomi unisex nel mondo: I nomi unisex francesi sono: Alex, Ange, Anne, Bénédicte, Camille, Chantal, Charlie, Claude, Dominique, Jackie, Lou, Maxime, Morgan, Sacha, Stéphane, Yannick. : a. da The Beginner's Latin Esercizio Book, C.Sherwill Dawe. Come si vede dall’esempio maceratese, la distinzione tra -u e -o passa talvolta (in effetti raramente) dai determinanti ai nomi; l’esempio napoletano mostra invece che la distinzione può pesare, anziché sulle desinenze, su processi fonologici come la presenza o l’assenza di ➔ raddoppiamento sintattico. a Rieti lo turcu «il granturco» ma lu turcu «il turco», a Macerata lu scuru «l’imposta della finestra» ma lo scuro «l’oscurità», a Napoli o vrit[ə] «il (pezzo di) vetro» ma o bbrit[ə] «il vetro» come materiale (➔ grammatica storica). Meno cogente, anche se non trascurabile, è il fatto che il presunto neutro italiano sia formato oggi da una quantità molto limitata di lessemi, non più di una ventina, e che sia una categoria del tutto improduttiva. I resti funzionali del neutro, invece, sono rappresentati in varie lingue e dialetti romanzi da classi di accordo dotate di una certa autonomia all’interno dei rispettivi sistemi, a prescindere poi dal fatto che le singole tradizioni grammaticali riconoscano a esse (come avviene per il romeno) oppure no (come perlopiù per l’italiano) lo statuto di genere e il valore di neutro. : a. Altra cosa invece sono i nomi omofoni ossia quelli che vengono pronunciati allo stesso modo per entrambi i sessi, ma sono scritti in modo diverso come ad esempio: Yves - Eve, Aaron - Erin e Artemus - Artemis. Quando le somiglianze non sono ovvie, bisogna risalire con i documenti o con congetture verosimili ... Arte di produrre composizioni verbali in versi, cioè secondo determinate leggi metriche, o secondo altri tipi di restrizione; con una certa approssimazione si può dire che il significato di poesia è individuabile, nell’uso corrente e tradizionale, nella sua contrapposizione a prosa, in quanto i due termini ... Il complesso dei vocaboli e delle locuzioni che costituiscono una lingua, o una parte di essa, o la lingua di uno scrittore, di una scuola, o di un qualsiasi parlante. per l’antico napoletano, che diceva la deta «le dita», la bra(c)cia «le braccia», quella mura ... coperta de marmore «quelle mura ... coperte di marmo», e che perciò, considerando anche i neutri di materia del tipo già citato o bbrit[ə] «il vetro», sarebbe fornito addirittura di quattro valori di genere (Loporcaro 2009: 137). In Francia e nei paesi francofoni, inoltre, non è insolito per le persone avere nomi composti di entrambi i generi come ad esempio Jean-Marie, Marie-Jean, Marie-Pierre e Julie-Pierre. di folium «foglia», e < lat. Seconda Declinazione, nomi in -um (neutri). Un nome unisex può quindi essere utilizzato indifferentemente da entrambi i sessi. In effetti, il sistema a tre valori del latino classico ha dato luogo perlopiù, evolvendosi nelle lingue romanze, a sistemi bipartiti, con la confluenza nelle classi del maschile e del femminile dei nomi che in latino erano neutri (➔ latino e italiano). Se ci limitiamo all’italiano, possiamo suddividere i discendenti del neutro latino in due classi: i fossili e i resti funzionali. translations of Gas neutri. artist ⇒ l'artista, gli artisti -- l'artista, le artiste, colleague ⇒ il collega, i colleghi -- la collega, le colleghe, pianist ⇒ il pianista, i pianisti -- la pianista, le pianiste, child ⇒ il bambino, i bambini -- la bambina, le bambine, painter ⇒ il pittore, i pittori -- la pittrice, le pittrici, son ⇒ il figlio, i figli -- la figlia, le figlie, father in-law ⇒ il suocero, i suoceri -- la suocera, le suocere, husband ⇒ il marito, i mariti -- la moglie, le mogli, brother ⇒ il fratello, i fratelli -- la sorella, le sorelle, father ⇒ il padre, i padri -- la madre, le madri, son in-law ⇒ il genero, i generi -- la nuora, le nuore, bull (ox) ⇒ il toro (bue), i tori (buoi) -- la mucca, le mucche, ram ⇒ il montone, i montoni -- la pecora, le pecore. Gli attori Blake Lively e Ryan Reynolds ad esempio hanno deciso di chiamare la loro figlia James ( Giacomo in italiano) mentre Mila Kunis ed Ashton Kutcher hanno scelto il nome Wyatt per la … IT EN English 1 translation . In Italian, the gender of a noun can be maschile (masculine) or femminile (feminine). %PDF-1.7 E siccome in Italia non c'è quest'abitudine sarà difficile trovarne. - Privacy Nella lingua italiana, il genere del sostantivo (maschile e femminile) è normalmente arbitrario, nel senso che non è strettamente legato al significato di un nome. – 1. esercizi di grammatica latina, seconda declinazione, nomi in -um (neutri). folia, plur. Un secondo gruppo di neutri romanzi, vitale in vari dialetti dell’Italia centro-meridionale e della Spagna settentrionale, discende da evoluzioni specifiche del dimostrativo latino ille, che hanno portato, secondo trafile tuttora discusse, alla possibilità di distinguere lessemi maschili, numerabili e forniti di plurale, da lessemi neutri, non numerabili e privi di plurale, perlopiù nomi di massa (➔ massa, nomi di) o collettivi: cfr. È l’accordo su questi elementi che permette di identificare la mano come femminile o sommo poeta come maschile. di pecus «pecora»), e che quindi possono essere individuati solo per via di analisi etimologica. Metti al singolare: bellorum, regnis, dona, templorum, metallis. In Catalogna e Valencia, però, il nome Pau (Paolo in catalano) venne usato sia per i ragazzi che per le ragazze a partire dalla metà degli anni '70. Gas neutri has 3 translations in 3 languages . -um, accusativo; ➔ caso) che permettono oggi di distinguere tra aggettivi singolari neutri in funzione attributiva (➔ attributo) e aggettivi maschili in funzione predicativa (➔ predicato, tipi di), come nel soprasilvano in bien cudisch «un buon libro» ma quei cudisch ei buns «quel libro è buono». – 1. ����?�#�C�-n��c�Z��q���;�Ԗ*\���+�(3�7�8:n�G>ܫ¿�L� R���gn�5F��8q��2�5*�<6���N�Y Per inciso, sistemi di ➔ accordo simili sono noti per alcuni dialetti italiani, per es. In passato i genitori tedeschi erano obbligati a battezzare i figli con nomi specifici del sesso del nascituro, ma dal 2008 la Corte Costituzionale ha reso possibile utilizzare i nomi unisex. m��0�����N�ʵ��\�S�cQ^�0G�:��Q6@���L�R��w���]�_ЍX��?�r�o�:�糅�`���Q�!C���ǎ�����3ҫ(:Z��j�۟���^žz�Jd,�#�c$��9��I����F$�����C��[\�h���������9��?���jtF��fהz�|�XWD��3�P��� �w���f ����MGU�tm�U��z="q�ּ� B� ����w\ �� ��fr� �8��(�W�n��� Per le forme neutre di pronomi (ciò, quello, ecc. Neutral gases ; Start studying Nomi neutri della 2 declinazione. - Contatti. %���� [dal lat. Jump to Translations . -us, nominativo, e quelli del lat. Si chiama comunemente genere neutro uno dei valori che la categoria del ➔ genere assume in varie lingue del mondo, segnatamente nelle lingue indoeuropee, antiche e moderne, accanto ai due valori, più stabili e produttivi, del ➔ maschile e del ➔ femminile. qualis]. I nomi: maschile, femminile e neutro. These nouns have one masculine form and another feminine, from a similar root. endobj Il ‘neutro’ italiano sarebbe perfino più caratterizzato di quello romeno in quanto esso dispone di una marca flessiva apposita per il plurale, appunto la desinenza -a, che manca invece al romeno, il quale usa le desinenze del femminile -e (braţe «braccia») e -uri (hoteluri «alberghi»). In italiano antico i plurali in -a si usavano con molte più voci di quanto non succeda oggi, anche lessemi originariamente maschili come le carra «carrettate, quantità che un carro può trasportare», o con referenti animati come le demonia «diavoli». Con il termine unisex si fa riferimento a qualunque cosa sia adattabile sia a un uomo che a una donna. Se si considera un requisito disporre di marche d’accordo specifiche per il genere, allora la tesi che italiano e romeno abbiano un neutro diventa più debole. u~�_�����a�H87C 4M�U�ފl?g�919���#� ��v?�����Qup�� � ���F�t?�Y�˙��\��~�ȥ�ur|o�*�����$G���K�e&SnK��O���a�5^���I$���ͺ��N�&���Ȼ#Y�i���G�|]�I��j Esistono anche argomenti a sfavore di questa analisi. Nella lingua italiana, il genere del sostantivo (maschile e femminile) è normalmente arbitrario, nel senso che non è strettamente legato al significato di un nome. Acquaviva, Paolo (2002), Il plurale in -a come derivazione lessicale, «Lingue e linguaggio» 2, pp. Inoltre, il loro significato spesso non corrisponde alla semplice pluralizzazione del significato del singolare. I nomi unisex francesi sono: Alex, Ange, Anne, Bénédicte, Camille, Chantal, Charlie, Claude, Dominique, Jackie, Lou, Maxime, Morgan, Sacha, Stéphane, Yannick. neutrum [nomen], traduz.... quale agg. neuter -tra -trum]. Impara i Vocabolari 2-4, le forme verbali, le regole di sintassi 3. e 4., come si declina, Scrivi e memorizza le terminazioni (uscite) della declinazione di, Spiega i significati (tutti quelli possibili) di. Ma queste forme sono cadute in disuso, e nessun nuovo plurale in -a è stato formato in italiano negli ultimi secoli; per continuare nel confronto, i lessemi neutri del romeno sono centinaia, e la categoria si accresce di continuo integrando neologismi. In effetti, il sistema a tre valori del latino classico ha dato luogo perlopiù, evolvendosi nelle lingue romanze, a sistemi bipartiti, con la confluenza nelle classi del maschile e del femminile dei nomi che in latino erano neutri. Mentre alcune lingue hanno mantenuto l’uso del neutro, in italiano si conserva solo come relitto la desinenza plurale -a di alcuni sostantivi, che originariamente erano neutri plurali e oggi sono diventati femminili singolari: si tratta di nomi con valore collettivo come braccia, corna, mura, urla. Enciclopedia dell'Italiano (2011). ���(�\��0��#zJ�е�e1���؊��MG����j}�6��D�P'�������& These are usually nouns indicating consanguineity or animals. Pero' questi sono casi rari, la maggior parte dei nomi unisex inglesi sono cognomi o nomi di luogo. #art #archeology #софия #българия #sofia #bulgaria #museum #igersitalia #like4likeback, A post shared by GianPaolo Cicéri (@gpciceri) on Mar 8, 2017 at 9:46am PST. neutro come s. m., dal lat. qualis]. di Luca Lorenzetti - 2 0 obj In partic. In partic. al terzo gruppo appartengono i nomi neutri che al nominativo singolare escono in -e,-al,-ar come: hostile,hostilis, bastone; tribunal,tribunalis, tribunale; exemplar,axemplaris, copia. Unità lessicale è ogni singolo elemento di ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Il neutro è un genere grammaticale che era presente nella lingua latina accanto al maschile e al femminile ed era usato per indicare oggetti ed esseri inanimati. In Italian there are two genders: masculine and feminine; the masculine usually ends in -o, -e or -a, the feminine in -a or -e. These are nouns that are used only in the masculine or only in the feminine. P. Iva: IT02941300044 – Indica, con valore interrogativo e relativo, singoli elementi (cose, persone, animali, ecc. ; ➔ collettivi, nomi) ha seguito in questi casi un criterio fonologico, sicché questi lessemi sono confluiti nella classe di flessione che comprende i femminili con singolare in -a, ricevendo di conseguenza il plurale in -e. Questa ristrutturazione grammaticale si è accompagnata spesso a ristrutturazioni del significato lessicale: il maschile foglio, proveniente da folium «foglia», si è specializzato nel significato di «foglio di carta»; l’originario plurale latino viridia «cose verdi, verdure» è passato a indicare una verdura in particolare, la verza (anche in altre lingue romanze; cfr. Learn vocabulary, terms, and more with flashcards, games, and other study tools. pecora, plur. La tradizione grammaticale dell’italiano non riconosce alla nostra lingua un genere neutro. Un primo gruppo comprende i derivati dal morfema latino di neutro plurale -a. Secondo Bonfante (1961) la situazione dell’italiano sarebbe strutturalmente analoga a quella del romeno, che ha un neutro formato da nomi, riferiti a entità inanimate, grammaticalmente maschili al singolare e femminili al plurale (ragion per cui i neutri romeni sono anche detti ambigeneri): singolare                                    plurale, maschile                 un om                                             doi oameni, un uomo                                         due uomini, femminile                   o fata                                              două fete, una ragazza                                     due ragazze, neutro                      un braţ                                           două braţe, un braccio                                       due braccia. IT Italian dictionary: Gas neutri. - Cookie Rientrano nella categoria dei fossili quei discendenti dei plurali neutri in -a che sono ormai dei femminili singolari a tutti gli effetti, come foglia o pecora (rispettivam. Il possessore viene messo in caso Genitivo. Che non è né l’uno né l’altro di due fatti o stati che si considerano antitetici o contrapponibili. Nella grammatica greco-latina, il sostantivo non formava una parte del discorso autonoma, ma costituiva, ... Disciplina linguistica che studia la storia delle parole, risalendo fino al punto della storia o della preistoria di un vocabolo ( etimo) in cui esso risulta appartenente a una famiglia di altri vocaboli. Andrea ad esempio, nome ritenuto femminile soprattutto in Germania, Ungheria e Spagna, nel nostro paese se assegnato ad una bambina veniva segnalato dall'ufficiale dell'Anagrafe alla Procura che poteva deciderne la modifica. I criteri necessari per definire la categoria del genere e in particolare il valore del neutro sono discussi, e accettarne alcuni invece di altri può portare a individuare o no un neutro anche in lingue la cui tradizione grammaticale, al contrario, non lo riconosce. [dal lat. Created Date: 3/16/2018 1:38:17 PM Acquaviva 2002). Come i lessemi, e a differenza delle forme flesse, essi possono fungere da base di derivazione: il significato di cornuto o cornificare mostra che essi sono derivati da corna e non da corno. Finlandia) vi sono leggi che impediscono nomi unisex e obbligano i genitori a dare ai loro figli nomi specifici per il loro sesso, ma generalmente sono ammessi in tutto il mondo. SENTENTIAE • Tuussermoneccaput necpedeshabet • Puerin caput de tectovolvit. Esempi di nomi maschili diventati con il tempo unisex: Ashley, Beverly, Evelyn, Hilary, Jocelyn, Joyce, Kelly, Lynn, Meredith, Shannon, Shirley, Sidney, Vivian e Whitney. neuter -tra -trum]. Che non è né l’uno né l’altro di due fatti o stati che si considerano antitetici o contrapponibili. [lat. Carmen, Rosario e Guadalupe sono unisex, ma sono maggiormente utilizzati per le bambine. (per questi lessemi cfr. Fino al 2012 inoltre alcuni nomi potevano essere utilizzati solo al maschile. … bello (ABL); auri; argento (ABL); ferro (DAT). I nomi (le parole) inglesi possono essere maschili, femminili o neutri. 295-326. [lat. Per sostenere che tali lessemi costituiscano una sottoclasse caratterizzata da genere neutro sono stati usati vari argomenti. Tuttavia, proprio queste ultime considerazioni possono portare a riproporre, sotto nuove condizioni, l’ipotesi che il genere italiano abbia in effetti un terzo valore, non un neutro bensì un genere plurale dotato di una marca propria, -a, di carattere morfologico ma non flessivo, e consistente di nomi esclusivamente plurali accomunati dal fatto di indicare referenti rappresentabili come privi di identità individuale (cfr.