In caso di frattura intraspongiosa, secondo quanto ci racconta, anche a me sembra inutile un gesso. salve, grazie per la sua attenzione; no, non ho più fatto alcuna radiografia in quanto durante la bella stagione vado in bicicletta e non rilevavo grossi problemi, anzi avevo una sensazione molto positiva dopo ogni uscita, dopo un’ora di pedalata avevo l’impressione di non essermi mai infortunata. Quando vorrà pensare ad una vacanza a Cabo Verde sappi sin d’ora che l’aiuterò a trovare le migliori soluzioni per il volo e la permanenza. a trapani non mi hanno saputo aiutare mai nessuno . In ordine di frequenza esse sono: Fratture del capitello radiale Sono fratture che coinvolgono. Anatomicamente, nel corpo dell'astragalo possono riconoscersi 5 superfici: L'astragalo è poco vascolarizzato, quindi manca di un buon apporto di sangue. Il tutore non è come il gesso. Nei casi di intolleranza, reale ma non suffragata da segni clinic, tendo sempre ad aspettare almeno sei mesi. Grazie per una sua risposta. Senza calzature non sento alcun che’ a tal punto da poter correre scalzo e/o camminare a lungo. omerale), immobilizzazione che, negli anziani. Camminare zoppicando può essere determinato sia dal dolore che da una “abitudine” presa nei periodi di maggiore malessere. Sto caricando troppo. Qual è la terapia più adatta? questa terapia mi da molta sonnolenza e stanchezza… Grazie mille anticipatamente. Grazie Gabriele. Non saprei però a cosa attribuirlo. Le condizioni per rimuovere la placca sono quelle determinane dalle condizioni della frattura e dalla psiche del paziente. Questo articolo non deve essere interpretato come consulenza medica o parere medico relativamente a fatti o circostanze specifiche. abbiamo deciso con il parere del medico di rimuovere la placca e i viti, non è tardi dopo un anno e mezzo ? Gentile dottore il giorno 2 settembre 2014 mentre scendevo uno scalino ho preso una forte distorsione alla caviglia del piede dx, mi hanno portato al Pronto Soccorso mi hanno fatto le radiografie ma negative per fratture quindi l’ortopedico ha pensato di confezionarmi un bendaggio alla colla di zinco da mantenere per complessive 3 settimane e di deambulare con due bastoni e carico per quanto tollerato con la seguente terapia: Tauxib 90 mg 1 cp per 7 giorni a stomaco pieno e da rivedere in ambulatorio in data 23 settembre 2014. Noi stiamo a Vasto, abruzzo, se sarebbe da spostare mi dite anche via email il nome della struttura? Grazie Dott. Ho fatto tutta la fisioterapia del caso. Calendario scolastico 2017/2018 lazio. L’operazione andò a buon fine e nel corso degli anni mi sono sottoposto a diverse visite di controllo. Purtroppo la mia frattura ha interessato l’articolazione quindi non sono molto ottimista…. In caso di evento traumatico, avvenuto per causa violenta o in occasione del lavoro, nel quale il lavoratore subisce delle lesioni tali da impedirgli lo svolgimento della propria attività professionale per più di tre giorni, si parla di infortunio sul lavoro.. – pseudoartrosi (mancata consolidazione della frattura) o mal consolidazione ossea; Pensare di rimuovere una placca al calcagno è possibile ma bisognerebbe valjtare il rappporto costo/beneficio. Come mai mi consiglia di aspettare a togliere la placca? I dottori dell’ospedale della mia città, hanno detto che potrei fare l’intervento anche dopo 2 mesi, sono molto preoccupato. Quali funzioni svolgono? Mi pare, se non ho sbagliato i conti, che siamo a meno di 90 giorni dalla lesione. Prontamente operato con aggiunta di sintesi, malgrado la frattura scomposta, da subito non ho accusato dolori in loco. Caff Giuseppe, Dott Dopo l'intervento la caviglia viene immobilizzata con gesso, ma li tempi di immobilità sono minori e la ripresa funzionale dell'articolazione è migliore Il recupero funzionale lo si puo' ottenere con una riabilitazione anche io ho avuto da poco il distacco del malleolo Riconoscerla per tempo può allontanare. Avrete bisogno di vedere il vostro medico regolarmente per ripetere le radiografie per assicurarsi che la frattura della vostra caviglia non si scomponga ulteriormente. il giorno 20 agosto nel correre dietro al mio nipotino ho preso una forte distorsione a causa di un tombino rotto ai margini , si è talmente storto il piede che mi sono trovato con le spalle a terra, non so come spiegarmelo. Il gonfiore in parte, generalmente, è legato al trauma ed in parte alla difficoltà di circolazione del sangue. Fanzone,Alessio. Le stampelle per non zoppicare. Rima di frattura composta in prossimità del sustentaculum tali. ho subito circa 3 anni fà, un incidente stradale, con frattura esposta scomposta del calcagno dx, trattata in un primo momento con osteosintesi e 2 viti, con conseguente infezione e successivo processo flogistico osteomelitico, circa dopo 1,5 anni dal primo intervento sono stato rioperato perchè l’infezione richiedeva la rimozione delle viti, probabile causa della mancata rimarginazione cutanea, ma anche in questo caso il problema persiste e siamo a 3 anni dall’evento! Altra rima di frattura con avulsione del piccolo frammento osseo sulla faccia laterale del calcagno in prossimità di inserzione del legamento perone calcaneare. Buonasera, ho 54 anni e da sempre mi piace correre 2/3 volte la settimana per circa 1 ora (10/12 km). In attesa della visita si tratti bene. Anticipatamente grazie. Per ora direi provare con calzature adatte alla forma del piede che è, adesso dopo la frattura, lievemente diversa da come era prima. Certo non saprei se sono stati valutati gli esiti articolari, che non conosco. Potrei venire io da lei Questi sintomi positivi non potrebbero significare che l osso ha intenzione di guarire senza intervenire. ha fatto l’ennesimo controllo rx e la frattura era ok. fatto anche un po di fisioterapia ma le cose non migliorano piu passano i giorni e più il dolore come appoggia il piede e forte e molto gonfio.pochi giorni fa abbiamo fatto una tac e i risultati escono tra qualche giorno. Comunque le farò sapere dopo il 19-06 che ho la radiografia!!! ho tanta paura visto che lei ha una forte osteoporosi che possa essere prematuro, mi può dire qualcosa? Mantenimento/recupero dello sliding dei tendini estensori . Frattura Trimalleolare significa che tutti e tre i malleoli della caviglia si sono rotti. Ho subito anch’io una frattura al tallone scomposta e pluriframmentaria. Mi porterò dietro la tachiperina per dolori non tollerabili..sono molto determinato nel recuperare essendo uno sportivo da anni (ne ho 24) ma fino a dove posso spingermi nel camminare? Risultato germi comuni presenti nell’aria. Anticipatamente la ringrazio Vorrei un suo consiglio…..prendevo al momento della caduta il plavix Grazie. scheletrica arriccchita di ricostruzioni biplanari anche con algoritmo di ricostruzione volumetrico. Quest'osso insieme a scapole e clavicola forma l'anatomia della spalla. Ieri, a seguito della visita di controllo, gli è stato tolto il gesso e gli è stato consigliato di effettuare 2 cicli di onde d’urto. Vorrei andare a lavorare ma non posso stare alzato che mezzora e mi devo sedere. Grazie della sua attenzione. Per chi lavora in generale meglio i materiali sintetici che sono lavabili. La diagnosi di una frattura del genere si effettua tramite una radiografia che consente non solo di verificare una frattura, ma anche di vedere come sono allineati i frammenti ossei e di capire dunque se è una frattura composta o scomposta Buongiorno dottore, mi chiamo Ivan e ho 29 anni. Vado incontro a qualche problema? A giugno 2016 a causa lavori in casa sono stata parecchio in piedi su un gradino di un scaletta. -ora il piede è significamente gonfio in zona malleoli, posso mettere lo stesso il tutore? e’ ipotizzabile che la tendinite sia legata agli esiti dell’infortunio fratturativo. In casi analoghi si tende a togliere la placca il prima possibile. • clinicamente piede e caviglia asciutti; Le fratture del calcagno possono essere trattate in modo incruento, con il confezionamento di un gesso, oppure chirurgicamente. Buongiorno dott. Ho fatto molta fisioterapia con linfodrenaggio, perché il piede presentava molto edema, e magnetoterapia, ma a distanza di circa un anno e mezzo non riesco a camminare più a lungo e non riesco a stare tanto tempo in piedi perché il tallone mi duole e le dita, all’infuori del pollice, le ho sempre indolenzite e quasi a scatto, cosa è potuto succedere e come risolvere questo problema? La frattura più frequente è quella della falange prossimale del 5° dito («mignolo. Col passare del tempo schiena ginnastica posturale-mal di schiena-ginnastia posturale Roma lesioni ginocchio mal di schiena Patologie Piede Polso recupero del LCA. Io nn mi fermerò faro di tutto x tornare al meglio se ha consigli x me le sarei grata laringrazio distinti saluti. La frattura del malleolo è l'infortunio scheletrico contraddistinto dalla rottura di uno o entrambi i malleoli della caviglia. In caso di persistenza del dolore rimuovere la placca piò essere risolutivo. Le costole solitamente possono rompersi o fratturarsi a causa di un colpo diretto al torace o al busto, come in un incidente stradale, per una brutta caduta o per un colpo pesante ricevuto durante uno.. La frattura del quinto metatarso colpisce l'esterno del piede e più specificatamente riguarda l'osso che unisce le falangi prossimali alle ossa del tarso.. Le più comuni fratture dell’astragalo interessano, in particolare, due delle tre porzioni che compongono l’osso: il collo e il corpo. Alcune strategie possono essere utilizzate perché passati tre mesi il paziente sia oltre che guarito anche completamente riabilitato. Utile per medici, studenti e pazienti Salve,l'8/2/11 sono caduta e RX non evidenzia fratture. Andrea Scala, chirurgo ortopedico specialista del piede offre soluzioni diversificate per la cura delle lesioni dell'astragalo, osso della cavigli, Distacco osseo parcellare del malleolo peroneale Salve, sono una ragazza di 24 anni, circa un mese e mezzo fa ho preso una brutta storta al piede seguita da un crack, il piede sotto caviglia diventato subito viola. ecco perche accuso dolore Se ti hanno dato un tempo con la stecca, i medici sanno quello che fanno e perchè, secondo me fai meglio ad attenerti, per non rischiare, al controllo,. poliframmentata con infossamento del talamo, interessa tutto il corpo calcaneare e raggiunge entrambe le superfici articolari per l’astragolo e il cuboide), le avevo scritto tempo fa per un suo parere.oggi a due mesi dalla frattura sono ritornata in ospedale per rx e visita . grazie per la consulenza. ho letto tutto con molto interesse e gradirei avere un Suo autorevole parere se fosse possibile. Non ho sufficienti indizi per propendere per l’una o altra forma. Dove risiede? XXXX XXXX, il quale mi ha informato di aver una esperienza di una quarantina di interventi del genrere, specialista del piede in tale struttura. Cordiali saluti. Acquisizioni volumetriche eseguite su piani assiali, completate da ricostruzioni tridimensionali ed MPR su piani coronali sagittali. L’ortopedico ha prescritto: Frattura perone tempi di recupero: la guarigione avviene in modo più rapido nei bambini che negli anziani, il cui recupero è più difficoltos La frattura della tibia e del perone consiste in una lesione potenzialmente grave, Quali sono i tempi di recupero per un infortunio di questo tipo Frattura scomposta di Tibia (3° distale. Le complicanze tardive di una frattura del calcagno sono il dolore cronico al piede, l’artrosi a carico della articolazione sottoastragalica (tra calcagno ed astragalo), difficoltà all’uso di calzature chiuse, zoppia, impossibilità alla corsa ed alla stazione eretta prolungata. In ogni caso i plantari su misura correggono il piano di appoggio e quindi sono comunque utili. Credevo di averle risposto ma non vedo più comparire la mia risposta…..quindi la reinvio…. Grazie per la risposta dottore….io ora sono al mare sto nuotando e camminando sulla sabbia però il dolore lo tengo sempre sull ultima radiografia esce scritto conservati i rapporti articolari ma io ho paura che si tratta dell’ articolazione come ho letto ad altre persone che hanno dovuto fare la artrodesi non so proprio che pensare xké mi fa male lateralmente e la zona sotto la caviglia il medico che mi sta seguendo ha detto che e tutto perfetto e che si deve sbloccare il tutto ma a me sembra strano che dal 21 maggio ad oggi sto ancora a sentir dolore non c’è la faccio più. Se ho capito bene è stato già operato. ore è il grado di recupero della visione,. questa mattina in seguito ad una caduta dall’alto ho riportato una distorsione della caviglia sinistra, con piccolo distacco parcellare (5mm circa) dell’angolo antero-supero-esterno del calcagno. I rilievi su descritto sono compatibili con frattura di calcagno di tipo IV della classificazione di Sanders. io che me lo sono fratturato ho avuto un. Come accade per il trattamento, i tempi di recupero da una frattura della caviglia variano in relazione all'entità dell'infortunio. Gravi per le ripercussioni sul cammino, difficili da trattare, lunghe a guarire… Ogni caso è però a se stante. Il referto radiografico delle rx di controllo in genere è un “copia/incolla”, personalmente non lo guardo neanche. Mi domando , dopo la rimozione , sarà già possibile cominciare a caricare ? Ilc arico a mio parere non prima dei 60 giorni ed in ogni caso progressivo a tolleranza del dolore. La decisione deve essere presa in base agli eventuali disturbi generati dalla presenza del metallo. Il calcagno è consolidata e non fa male, più su, tra astrgalo e calcagno c’è l’articolazione dotata di movimento e quindi con possibilità di indolenzirsi. Buongiorno dottore,il 4 maggio del 2015 a causa caduta da un muretto mi sono procurata una frattura pluriframmentaria al calcagno sx. Può capitare che il piano di appoggio del piede dopo una frattura di calcagno non sia più preciso. Frattura cuboide: cause, sintomi e diagnosi A provocare la frattura del cuboide possono essere traumi diretti o anche indiretti come ad esempio una caduta sulla punta dei piedi. La scelta va lasciata al chirurgo che in base alla propria epserienza potrà preferire l’una o l’altra. Chiedo cortesemente dopo quanto tempo è possibile rimuovere la placca di fissaggio? Buongiorno Dott.Fanzone, Una volta rimosso il gesso, in realtà il processo di guarigione non è terminato, e anzi prosegue per parecchi mesi dopo il trauma Una caviglia rotta è una frattura di una delle ossa della caviglia, tra cui la tibia, il perone e l'astragalo. Salve ci siamo sentiti circa un anno fa sono alessio, frattura di calcagno sx con asteosintesi di n°2 viti nel calcagno. Cosa ci sarebbe da fare, visto che ho dolori quando cammino e poggio i talloni. Continui a muoversi ed a fare “circolare” il sangue. Vorrei avere un consulto con un centro specializzato in zona Torino Milano, cosa mi consiglia? Alcune persone sono molto sensibili ed attente alle proprie sensazioni, altri di meno. Terrei molto ad un suo parere al riguardo. In alcuni casi esiste un “conflitto” tra osso e placca che si risolve rimuovendola. Perchè se migliora è solo questione di un altro pochetto di pazienza. L’unica soluzione sarebbe l’atrodesi, ma per il momento soprassiedo. Il colorito scuro potrebbe essere normale ma va tenuto sotto controllo. Il distacco parcellare è una piccola frattura che però è espressione di un grave Dopo il prossimo controllo saprà quali sono i tempi previsti per guarire e. Difficile credere che il calcagno sia rotto, farebbe male anche da scalzi. Buonasera dottore giuseppe fanzone le volevo fare un altra domanda a proposito del calcagno destro ché non mi hanno operato o molta difficoltà a estendere le dita del piede allungarle , e la fascia plantare appoggiando il piede non è più la stessa . Considerazioni clinico-radiologiche su una casistica di 5. Grazie. Tempi di recupero dopo esser caduto in motore mi è stato diagnosticato un distacco parcellare del margine superiore e magari una previsione sui tempi di recupero è vero l'astragalo è un osso che spesso da problemi ma tranquillo, se la guarigione è completa col tempo torna a posto. Buongiorno dott. Ma allo stesso tempo, la frattura dell'astragalo è considerata una delle più difficili, poiché a causa del piccolo apporto di sangue, la sua guarigione è estremamente lenta. Il “gonfiore” potrebbe esssre sintomo di una difficoltà alla circolazione del sangue con un ritorno venoso deficitario. Buonasera Dottore, mi chiamo Massimo, ho 44 Anni, ho auto una frattura talamica Comminuta del calcagno, sono stato operato con fili di k, mi hanno messo Il gesso per 30 gg La domanda più frequente riguarda i tempi di guarigione. Si evidenzia :frattura del margine supero-laterale della porzione anteriore del calcagno a livello della sua articolazione per il cuboide. lo scorso 20 maggio ho riportato una frattura composta al calcagno destro. Nel primo caso correggere l’atteggiamento “pigro” dell’arto. Ci tengo anche a precisare che negli ultimi due anni questa è la quarta frattura che mi procuro, dello stesso identico tipo, ma ogni volta in posti differenti (in ordine: gomito DX, costola DX, polso SX e calcagno DX). Le chiedo, nel caso in cui serva un operazione, mi consiglia di farla fare nell’ospedale di Biancavilla dove si trova ricoverata, o di trovare altrove altri chirurghi??? Inoltre praticando sport come il calcio, il rugby, lo sci è maggiore il rischio di incorrere in traumi ripetuti sulla caviglia: quindi oltre ai giovani, la patologia tende a manifestarsi anche negli sportivi tipologia di lesione perc. Dopo 15 gg ho subito un intervento in osteosintesi con applicazione placca e 7 viti. Buongiorno dottore, innanzitutto complimenti per la disponibilità e per il garbo con cui mette al servizio della gente la sua professionalità. Prendre de 2 ml à 4 ml, 3 fois par jour. Quali funzioni svolgono? Ho tenuto a riposo ed in scarico il piede per 10 gg poi ho incominciato ad usare un tutore Walker. fratture isolate dell'apofisi: quando comprendono le estremità dell'osso; fratture isolate del corpo: che a loro volta si dividono in talamiche, pretalamiche e retrotalamiche; fratture pluriframmentarie. Fratture delle ossa del tallone. ho già fatto un rx in ortostasi di tutti e due i piedi Grazie ancora. Il 3 aprile ho avuto intervento di osteosintesi con placca e viti + innesti ossei+ 2 viti cannulate Biomet. Questi legamenti sono importanti, perché hanno funzione di propriocezione durante il passo e garantiscono stabilità al piede. Sintomi: - Dolore - Gonfiore del retropiede e caviglia - Impossibilità a caricare l'arto lesionato E.O. E' bene infine che la riduzione e stabilizzazione di tali fratture avvenga in tempi brevi, Fig 1 Rx in Ap distacco epifisario di tibia tipo II di Salter e. Frattura del Calcagno | Hai un dolore al tallone? Bisogna imparare ad ascoltarsi. E soprattutto perché dopo 8 mesi la frattura è soltanto consolidata per la metà. Il ghiaccio non peggiora l’artrosi? Fisioterapia e riabilitazione La riabilitazione riveste un ruolo di primaria importanza nel permettere la ripresa di una normale funzionalità articolare; le tempistiche di inizio variano a seconda del tipo di trattamento utilizzato e della gravità della condizione, Le fratture dell'astragalo e del calcagno hanno una lenta guarigione perché si tratta di ossa scarsamente irrorate dai vasi sanguigni e quindi la saldatura dei frammenti è meno rapida. Esiste un tipo di lesione ossea non visibile alla rx tradizionale definita come edema della spongiosa. Se il dolore è molto intenso e la qualità di vita è ridotta si può pensare di eseguire un intervento chirurgico. Mi chiamo leonardo ,volevo farle una domanda ,il 2 gennaio son caduto da una scala ,fratturandomi il calcagno in 3 pezzi , i medici mi hanno operato ,dicendomi di non mettere dei perni ma ricostruendo il tallone con un composto a base di ossa animale ecc… Secondo lei questa procedura e migliore o no ,poi mi hanno fatto il gesso dicendomi di tenerlo per 30 giorni cosa dice dopo potrò già iniziare a fare terapia o me ne faranno un’altro ,io sono un lavoratore autonomo ,ed ho bisogno di ricominciare al più presto. ?la ringrazio anticipatamente per i consigli che potra darmi!! Per frattura bilaterale da scoppio ad entrambi Sfondi animati powerpoint gratis. Ero molto contento e mi sono fidato , puttroppo a un mese da questa ultima visita, il piede fa ancora molto male, nella parte sinistra e leggermente deformato con la caviglia infossata, non avendo avuto buoni risultati la scorsa settimana sono andato da un fisiatra che, dopo aver visionato le xrays ed i referti, mi ha detto che non dovevo camminarci dopo solo 37 giorni e che quello che aveva scritto il radiologo era certamente non positivo, mi chiedo e ‘ possibile che un dottore possa fare certi errori? Buongiorno signora. roberto. Nella posizione eretta, l'osso di talco sopporta tutto il peso del corpo umano Una frattura è la rottura dell'osso o della cartilagine che lo circonda; la gravità di una frattura che coinvolge il piede può variare da quella che viene chiamata frattura da stress, o a volte da durata, fino a una rottura completa di tutto il piede.Tale tipo di lesione può creare notevole disagio, soprattutto perché questa estremità deve generalmente sostenere tutto il peso del corpo, È ancora possibile camminare con una pausa di osso, ma le fratture più gravi può richiedere fino a tre mesi di tempo di guarigione prima di poter mettere pressione sulla caviglia. Salve Dottor Fanzone, pochi giorni fa mia mamma è caduta da un muretto di 2 metri riportado la fratrura di entrambi i calcagni…la tac verrà fatta domani per confermare il presunto bisogno di un operazione a quello sinistro. Certamente si. Bene la magneto, esistono anche trattamenti farmacologici piuttosto efficaci (neridronato), essenziale però è rimettersi in moto. Trasferito nell’ospedale di Praia (che è la capitale di Cabo Verde) l’Ortopedico dopo aver effettuato i raggi x diagnosticava una frattura al calcagno destro, e procedette a creare un gesso che mi disse di tenere per un mese senza poggiare ne caricare il piede. Grazie. sue discontinuità. la ringrazio infinitamente. Dopo 90 giorni ho iniziato ad appoggiare il piede con le stampelle, dolore immenso. Questa tecnica permette di fondere insieme calcagno ed astragalo ed a volte anche la caviglia. Non si può operare momentaneamente o non sono in grado di farlo nel centro a cui si è rivolto? Italiano. Se la frattura dell'astragalo è composta, generalmente l'intervento chirurgico non si rende necessario. In seguito ad una caduta (su un solo piede) ho riportato la frattura scomposta del calcagno , operato il 3 Giugno del 2014 con l’inserimento di una placca e 9 viti , mi hanno detto che procedeva sempre tutto bene nei controlli che facevo periodicamente, ultimo a maggio 2015 , ho ancora gonfiore alla caviglia , avverto ancora dolore, specialmente al mattino , prima di alzarmi dal letto devo fare circa 15/20 minuti di movimenti dell’articolazione altrimenti non riesco a camminare, anche durante la giornata devo fare frequenti pause ( faccio un lavoro in cui si sta in piedi e sullo scaletto dove non resisto più di 10 minuti). Cordiali saluti. Oltre all'astragalo e al calcagno, le altre ossa del tarso sono: il navicolare, il cuboide, il cuneiforme laterale, il cuneiforme intermedio e il cuneiforme mediale. Non evidenti significative alterazioni di segnale tendinee esaminate Io sono ad un anno e 2 mesi dall’incidente e cammino bene ma ancora non corro e se faccio una passeggiata di un paio d’ore poi per i due giorni successivi ho parecchi dolori….. ho ripetuto la rx risultata come quella effettuata il giorno 13 dic. Damiano. Una fisioterapia efficace, in questi casi, dura dai 4 ai 6 mesi: va iniziata prima possibile, seguita costantemente ed accuratamente. Vorrei sapere cosa posso fare con questa diagnosi della risonanza magnetica a distanza da più di 1 mese ? Anche io non perdo il suo contatto. Salve, sette giorni fa ho subito una frattura composta del calcagno e dell’ astragalo. Le chiedo se le due fratture erano obbligatoriamente operabili, visto che l’unico rimedio utilizzato è stato solo 3 mesi di gesso senza poi neanche riabilitazione. La domanda più frequente riguarda i tempi di guarigione. Spero di non essere io il chirurgo a cui lo chiederà. Salve, il 22 aprile 2012, cadendo dalla bicicletta mi sono procurata un distacco parcellare del calcagno (il distacco è posizionato sotto il malleolo) e un distacco parcellare dell’astragalo. Salve Dottore, Buonasera Dottore, a seguito di una caduta dall’alto mio padre ha riportato una frattura pluriframmentaria del calcagno sx. Il rapporto medico paziente è un rapporto di fiducia reciproca, chi meglio di lei potrà giudicare? B.G. Risultato ad oggi continuo ad avere dolore al tendine. Salve Dott. Con il suo aiuto, il carico viene trasferito dallo stinco alle ossa rimanenti del piede. Penso sia possibile ed utile. Ma potremo saperlo solo dopo che ci abbia provato. spero di risentirla. Conosco molto bene i colleghi di Altavilla. Salve dott e Buon 2014. – Gonfiore importante; Lei che mi consiglia? Così facendo la pelle in genere guarisce, viceversa la guarigione non è preventivabile. In genere rispondo. Lanno scorso mi hanno tolto placche e viti perchè era spesso gonfio e si infiammava spesso ma adesso dopo un anno dalla rimozione facendo un ‘ulteriore radiografia, un altro professore si accorge che il calcagno è un pò fuori asse ed ho la parte destra del piede dove c’ è il tendine abbastanza gonfia rispetto alla parte simmetrica dell’altro piede sx buono e lui mi dice che è il tendine che no fa il percorso che dovrebbe essendo il calcagno fuori asse ho anche dolori, zoppico buttando il piede ( l’alluce verso l’alto ) è come se mi mancasse qualche millimetro sotto il tallone a destra, in definitiva lui mi dice di operarmi e mettere due viti in carbonio che rimarranno, per regolare l ‘asse del calc. L'astragalo è un elemento osseo di forma irregolare, in cui non s'inseriscono muscoli. Solo se quello che ha non le piace più. Il 21.5 riduzione cruenta ed osteosintesi interna (placca e viti AO LCP VM) Applicazione gesso. Grazie della risposta esaustiva dottore, purtroppo abito in piemonte, provincia di novara , se no sarei venuto più che volentieri da lei. Fratture complete dell'astragalo. dott la ringraziodella risposta e stato molto chiaro pero io lo ho dolore sopra alcollo del pede fino ai diti del piede la mattina quando mi alzo devo usare ancora le stampelle per cominciare a muovermi le chiedo posso prendere aulin quando non resisto al dolore cammino spesso scalza in casa e dopo u po di movimenti le posso laciare e vado senza in tendo le stampelle piu o meno per quanto sentiro ancora doloreal mattino sto continuando a fare la curagrazie e scusi se la disturbo. La ringrazio in anticipo per una risposta è sempre molto disponibile e gentile grazie infinite ancora Dott. La ringrazio anticipatamente e le faccio i miei complimenti, salve. Dovendo lavorare con scarpe antiinfortunistiche, Lei sa se ci sono scarpe specifiche per questo tipo di problema? Nel lontano 2001 (allora 17enne) sono stato operato al calcagno dx in seguito ad una brutta caduta dalla moto. Consiglierei anche io la rimozione. La mia ripresa in seguito a una frattura composta del calcagno destro trattata per i primi trenta giorni con il gesso è ancora lenta, seppur tra una decina di giorni toccherò il fatidico sessantesimo giorno. La possibilità di necrosi avascolare sale al 50% e, per il 25%, questo tipo di lesioni sono esposte; Famiglia Qualche settimana ancora ma in miglioramento. Non prima di tre mesi se dobbiamo confidare nella mia esperienza e se a questi tre mesi non si dovrà aggiungere la fisioterapia per la rigidità di caviglia post ingessatura. Francesco. 4. Monica. mi scusi dott. La chirurgia è comunque sempre una opzione valutabile. Mercato comune europeo paesi membri. Volevo un suo parere. In ogni caso le consiglierei di verificare se il tutto non è stato determinato da una scarpa magari un pò consumata e quindi non più capace di ammortizzare il carico durante la corsa. Credo siano tra le peggiori fratture che possano capitare. referto TAC del 19/04/2014 frattura plurilineare intra e extratalamica. - Sviluppo di artrosi post-traumatica - Complicate da lesioni vascolari con conseguente necrosiavascolare.-Fratture rare ( 0,32% di tutte le fratture, 3,4% del piede) - … Consideri che il dottore che mi ha operato mi ha sempre detto che la placca tendenzialmente NON SI TOGLIE…… Di nuovo complimenti e grazie per questa rubrica!! Il trattamento che le è stato consigliato è il trattamento tradizionale, un metodo antico ma ancora assolutamente affidabile. poco da fare. La ringrazio un monte Dott. Perché la pelle e molto delicata e tirata dal gonfiore cronico. Cioe’ voglio dire migliorera’ con il tempo oppure c’e’ da accettarsi cosi’? dopo due mesi in cui ho fatto abbastanza riposo, usato i plantari e per un mese magneto terapia ho rifatto la risonanza che recita così: Curare la pelle disidratata e sofferente dopo un mese di gesso è doveroso. rassicurato da due pareri uguali ho seguito tutta la trafila prima con 2 appoggi poi con 1 ed infine ho appoggiato il piede per terra, ho fatto fisioterapia, ma dopo 8 mesi ancora mi fa male, per fare altra fisioterapia ho prenotato un visita da uno fisiatra , il quale mi ha detto che non serve fare fisioterapia, secondo lui serve un buon ortopedico perché è necessario eseguire una artrodesi. Monica. corticali. Riguardo agli interventi chirurgici… un vecchio professore ricordava ai suoi allievi che ogni intervento chirurgico potrebbe anche peggiorare la situazione e che quindi bisognasse proporre e fare solo gli interventi necessari. Le fratture del corpo, testa e collo conseguenti a traumi ad alta energia presentano sintomi peggiori: – Dolore lancinante sulla zona compromessa dal trauma; Per un controllo ho fatto un’ecografia (è l’unica cosa che posso fare sull’isola) con la quale l’ecografa ha detto che è tutto normale e non c’è nulla che non sia a posto, aggiungendo che però il piede è ancora infiammato e forma liquido con il movimento, e che per caricarlo è meglio aspettare che si sgonfi.